Le parole del viso

espressioni facciali uomo scimpanzé

LE 6 EMOZIONI NELLE ESPRESSIONI FACCIALI

Le espressioni del viso sono fondamentali per interpretare i messaggi del corpo, quelli relativi alla cosiddetta “comunicazione non-verbale”, e per avere un quadro più chiaro delle emozioni dei nostri interlocutori.

Secondo uno studio del 1978, effettuato da uno psicologo americano, Paul Ekman, esisterebbero sei espressioni facciali, alle quali corrisponderebbero sei particolari stati emotivi: gioia, paura, sorpresa, rabbia, disgusto, tristezza e disprezzo.

Il modello elaborato prende il nome di Sistema di Codifica delle Espressioni Facciali (Facial Action Coding System o FACS).

Si tratta di uno standard comune per classificare sistematicamente l’espressione fisica di emozioni, e si è rivelato utile nell’ambito della psicologia e dell’animazione.

Ekman e Friesen hanno calcolato 44 AU (Action Unit) che considerano variazioni nelle espressioni facciali, e 14 AU che interpretano i cambi nella direzione dello sguardo e nell’orientamento della testa. L’analista FACS può interpretare quasi tutte le espressioni del viso, scomponendole in unità di azione specifiche e suddividendole nelle loro fasi temporali.

Queste espressioni del viso, a cui corrispondono specifici stati emotivi, sono universali, in quanto sono comuni a tutti gli esseri umani di tutti i continenti, e persino negli animali, come già aveva scritto nei suoi studi, Charles Darwin.

espressioni del viso

GLI STUDI RECENTI: 21 ESPRESSIONI FACCIALI

Ma secondo uno studio fatto da un gruppo di ricercatori nel 2014 dell’Università dell’Ohio a Columbus ha integrato gli studi di Ekman, descrivendo 21 espressioni facciali specifiche connesse a particolari emozioni.